Scuola Paritaria Secondaria di Primo Grado San Giuseppe
Istituto San Giuseppe Lugo
“Il futuro dell’umanità è posto nelle mani di coloro che sono capaci di trasmettere alle generazioni di domani ragioni di vita e di speranza”

Progetti




Teatro in lingua (inglese e francese)

Teatro in lingua (inglese e francese)

Ogni anno la scuola organizza due rappresentazioni teatrali in lingua inglese per gli studenti. Solitamente gli spettacoli sono preparati da una compagnia teatrale di attori di madrelingua inglese che dal 1999 opera nelle scuole e nei teatri del Nord Italia allestendo spettacoli e workshops (laboratori) divertenti e molto interattivi.

Gli alunni sono chiamati a partecipare alla rappresentazione con alcune battute corali che vengono preparate in classe con l’insegnante in precedenza, come pure in classe viene fatta tutta la lettura e analisi del libretto dell’opera, che avvicina e vuole essere un primo approccio all’incredibile mondo letterario francese, nonché al teatro. Inoltre, l’opportunità è ancora più ricca perché permette a 3 alunni e alle rispettive famiglie che offrono disponibilità, la possibilità di ospitare dal giorno prima gli attori madrelingua, facendo così l’esperienza ‘viva’ di  contatto con questa bellissima lingua  e la relativa cultura.

In seguito allo spettacolo poi, gli alunni parteciperanno ai workshop tenuti dagli attori, divertenti e accattivanti.


Recupero e potenziamento

Recupero e potenziamento

Già da diversi anni, all’interno della nostra scuola vengono attivati sportelli di recupero e potenziamento in orario extracurricolare. Ciò consiste in momenti stabiliti dai docenti delle singole discipline per recuperare argomenti non compresi a fondo o per potenziare quanto già appreso.

Gli alunni sono divisi in gruppi e vengono proposte spiegazioni di quanto già fatto in classe ed esercizi sia di recupero che di approfondimento, per stimolare anche chi ha già ottenuto un buon risultato a consolidare e “giocare” con quanto ha imparato.

Anche quest'anno è previsto un potenziamento della lingua inglese con un'insegnante madrelingua.


Certificazione KET (Key English Test)

Certificazione KET (Key English Test)

La Scuola organizza un corso preparatorio al KET, il primo dei 5 livelli degli esami Cambridge che corrisponde al livello A2 del Common European Framework (CEF).

Alla fine del terzo anno gli studenti avranno raggiunto il livello A2 del CEF, che potrà essere certificato da esami sostenuti davanti ad una commissione di esaminatori esterni. Il KET copre le quattro principali abilità linguistiche, ossia lettura (Reading), comunicazione scritta (Writing), ascolto (Listening) e comunicazione orale (Speaking). L’esame valuta la conoscenza della grammatica e del lessico  e la capacità di comunicare in inglese in situazioni reali.

Sono previsti 10 incontri pomeridiani di 1h e 30 a cadenza settimanale e a partire dal secondo quadrimestre con l’insegnante di classe e l’intervento di un lettore madrelingua inglese.

Per maggiori informazioni si può consultare il sito Web del Cambridge ESOL: www.CambridgeESOL.org


Giornalino delle classi terze

Giornalino delle classi terze

Coerentemente con il programma di italiano dell'ultimo anno di scuola media, e con le competenze che la società dell'informazione richiede in maniera sempre più incalzante alle nuove generazioni, le classi terze sono impegnate, sotto la guida del docente, nella realizzazione di un giornalino d'istituto, che uscirà in occasione della consegna delle pagelline, a metà del secondo quadrimestre.
Il progetto prevede, in una prima fase, l'analisi dell'impaginazione, della titolazione, delle immagini e dei diversi tipi di testo di alcuni dei maggiori quotidiani italiani; in un secondo momento saranno i ragazzi che, divisi in gruppi di lavoro in base alle sezioni del giornale (politica estera, economia, cultura, ecc.), realizzeranno degli articoli dopo un'attenta ricerca delle fonti e un accurato approfondimento degli argomenti su internet. Sono previsti anche un paio di incontri con degli specialisti del settore, che verranno a far conoscere ai ragazzi il mestiere del giornalista.
Il giornalino parteciperà ad alcuni concorsi nazionali per creare un’occasione di con-fronto con il lavoro di altre scuole.


Laboratorio fotografico

Laboratorio fotografico

Il laboratorio fotografico ha lo scopo di educare gli alunni alla lettura corretta delle immagini e ad un uso consapevole della macchina digitale.

L’attività laboratoriale prevede una parte teorico-propedeutica nella quale verrà riscoperta la storia della fotografia a partire dalla pittura impressionistica, si analizzeranno le componenti della macchina fotografica, se ne studierà l’evoluzione fino alla digitale e ci si soffermerà sulla scelta del soggetto e dei tempi di uno scatto. Infine si delineeranno i criteri per stabilire la definizione di “immagine artistica”.

In un secondo tempo, si prevedono alcune ore pomeridiane per consentire ai ragazzi di conoscere le regole (e apprenderne le modalità) per l’uso della fotocamera digitale ed alcuni rudimenti sulle tecniche di ripresa attraverso la telecamera (primo piano, campo lungo, panoramica, ecc.), finalizzati alla registrazione e alla successiva visione di alcuni episodi di vita comune o di piccoli sketch teatrali.


Laboratorio teatrale

Laboratorio teatrale

Il laboratorio teatrale si propone di educare i ragazzi alla “conoscenza di sé” e di offrire loro un’opportunità in più per imparare ad esprimersi, attraverso l’esperienza del palcoscenico. Ciò investe molti degli aspetti della persona a partire dalla padronanza del proprio corpo e della propria voce, fino ad arrivare all’approfondimento della psicologia del personaggio e alla sua messa in scena. Il laboratorio è finalizzato alla realizzazione di uno spettacolo finale, obiettivo importantissimo che rappresenta per i ragazzi una forte motivazione allo studio.


Educazione ambientale

Educazione ambientale

L’educazione ambientale si pone come obiettivo prioritario quello di indicare ai ragazzi come affrontare le numerose problematiche ambientali al fine di consolidare il rapporto uomo-ambiente.
La scuola deve riuscire a rielaborare un nuovo insieme di valori, concezioni, esperienze concrete in cui l’ambiente non venga più considerato solamente come una scenografia né tanto meno come qualcosa da sfruttare senza scrupoli.
Ogni alunno deve comprendere quanto sia importante custodire e salvaguardare la Terra che abitiamo.
Il percorso progettuale prevede l'attivazione di tre differenti progetti ogni anno che toccheranno ognuna delle tre classi in modo differente, in base ai programmi affrontati dai ragazzi durante ogni anno scolastico.
Gli insegnanti affiancheranno costantemente gli studenti nel loro percorso, aiutandoli a comprendere quanto sia importante il rispetto dell’ambiente e delle risorse che abbiamo a disposizione, in previsione anche della vita delle generazioni future.


Educazione stradale

Educazione stradale

Muoversi in sicurezza

Il movimento è sicuramente essenziale per il proprio benessere, ma muoversi non basta: occorre farlo con consapevolezza, rispettando le caratteristiche e le regole di ogni ambiente. In questo modo  si eviterà di far danno agli altri e a se stesso.

Il progetto esteso a tutte le tre classi viene svolto in itinere e si sviluppa su alcuni punti fondamentali:

  • la sicurezza in vari ambienti,
  • la sicurezza in strada - il pedone,
  • la sicurezza in strada - la bicicletta,
  • la sicurezza in strada - ciclomotori e automobili.

Tutto Sport

Tutto Sport

Quest'anno tutti gli alunni parteciperanno al progetto Tutto Sport.

Tale progetto verrà svolto sia in ore curriculari che in ore extra curricolari pomeridiane. Il progetto prevede attività di squadra e singole, utilizzo di risorse che il territorio offre e se possibile l' intervento di personale esperto per diffondere la conoscenza di sport meno praticati e conosciuti.

All' interno del progetto verranno attivati eventi sportivi promosse dall'istituto  dove la partecipazione non sarà limitata solo agli  alunni frequentanti ma anche estesa agli alunni delle scuole del comprensorio. Queste manifestazioni a sua volta potranno essere svolte anche in altre scuole e tale progetto,  dopo aver adeguatamente preparato i ragazzi, ne prevede la partecipazione.

All'interno del  progetto Tutto Sport verrà stilata una classifica femminile ed una maschile dove l'alunno/a che otterrà il miglior punteggio in base alle prestazioni ottenute nelle varie attività sportive promosse dall'Istituto, verrà decretato/a l’iron-boy e l’iron-girl della scuola dell'anno 2013/14.


Festa di Natale - Concerto di fine anno

Festa di Natale - Concerto di fine anno

Finalità del progetto è promuovere il benessere individuale, la crescita cognitiva, affettiva e sociale dell’alunno, sviluppare la consapevolezza delle proprie risorse e dei propri limiti, facilitare la personale capacità di apprendimento per un migliore risultato scolastico. Occasioni fondamentali per sviluppare l’autostima e la creatività dei ragazzi sono gli spettacoli di Natale e di fine anno.

Durante il Concerto natalizio i ragazzi si esibiscono nel teatro della scuola, suonando, cantando e recitando in gruppo o come solisti. Il repertorio del Concerto viene concordato dall’insegnante insieme agli alunni, i quali propongono brani e letture che rispondono ai loro gusti musicali. Tale progetto ha lo scopo principale di mettere in luce particolari doti musicali di vari alunni, alcuni dei quali frequentano scuole di musica e rafforzano la loro esperienza musicale in ambito scolastico con le ore di Educazione Musicale. Il concerto, inoltre, è occasione per ascoltare i brani della tradizione natalizia e scambiarsi gli auguri tra famiglie, alunni e docenti.

Il Concerto di fine anno scolastico dal 2008 si svolge presso il Teatro Rossini di Lugo. Tale avvenimento ha fatto in modo che si creasse per la prima volta un ensemble musicale con un organico molto numeroso formato da tutti i ragazzi della scuola media. Tutti i ragazzi si sono esibiti insieme, ognuno con il proprio strumento, ritmico o melodico, cantando in coro o come solisti, dando un chiaro esempio di come disciplina, rispetto, coesione e costante applicazione siano componenti fondamentali per una lodevole e convincente pratica della musica d’insieme.  


Cinema tra i banchi

Cinema tra i banchi

Presupposto di questo progetto è l’idea che il cinema sia uno degli strumenti più efficaci per portare i ragazzi alla riflessione su temi sociali, morali ed esistenziali, per molti di loro ancora inediti. Il progetto prevede la visione di almeno 4 film, durante l’anno scolastico, scelti dai Consigli di Classe. Tale ripartizione permette di scegliere pellicole idonee all’età, ma anche al livello di maturazione e di formazione degli alunni, e permette a tutti di prendere la parola ed esprimere la propria opinione.
Al termine del film, infatti, i docenti conducono gli alunni lungo un percorso che, partendo dall’analisi formale delle immagini, li introduce al cuore dei contenuti. Nel tentativo di creare un vero e proprio cineforum, gli studenti sono, con le loro domande, risposte, perplessità e intuizioni, i veri protagonisti del progetto, che è un momento privilegiato in cui i ragazzi possono liberamente confrontarsi. I film visti e le relative riflessioni possono anche diventare oggetto di altre analisi o attività da svolgere in classe.


Latino

Latino

Il corso di latino si propone come obiettivo principale quello di far conoscere e, di conseguenza, far interessare i ragazzi ad una cultura antica. Il primo passaggio è quello di accompagnare gli studenti alla nascita della lingua latina, attraverso una breve analisi di storia della lingua; successivamente si passa poi ad un primo approccio grammaticale che sottolinei somiglianze e differenze rispetto alla lingua italiana.
Attraverso una serie di semplici esercizi gli studenti hanno così il tempo di imparare i meccanismi linguistici adatti ad intraprendere i primi passi per piccole traduzioni. Inoltre le lezioni sono affiancate da una serie di informazioni riguardanti la cultura e la civiltà latina; ciò è imprescindibile per interessarsi pienamente a questi nuovi argomenti. Ogni argomento di civiltà è affiancato da una lettura, in traduzione, di brani d’autore che attraverso una serie di descrizioni puramente realistiche, aiutano gli studenti a comprendere meglio gli stili di vita dell’epoca.
Il corso prevede che al termine di ogni lezione sia assegnato ai ragazzi un breve compito per mantenere costante e vivo l’esercizio, in vista della lezione della settimana successiva. Alla fine di ogni quadrimestre i ragazzi affronteranno una breve prova scritta per individuare cosa hanno realmente appreso durante il corso delle lezioni.


Archivio